Crea sito
Home > Pensieri ad alta voce > Ex-stranei

Ex-stranei

Quando stai con una persona, quando sei innamorata, pensi che sia per sempre. Semplicemente perché non riesci ad immaginare un futuro senza lei/lui, non riesci a vederti con nessun’altro al tuo fianco, non riesci a credere che la persona che in così breve tempo è diventata il centro della tua vita un giorno non ne farà più parte. E’ un pensiero troppo doloroso, inaccettabile, che ti toglie il fiato, come pensare alla morte di un proprio caro.

Spesso però le storie finiscono. A volte finiscono bene, perché semplicemente non ci si ama più, non si sta più bene insieme e allora si mantengono rapporti civili, con il tempo magari si rimane amici. O semplicemente ci si sente ogni tanto perché ci si vuole ancora bene, ci si manda gli auguri alle feste comandate, ci si saluta per strada. Altre volte, nella maggior parte dei casi a dire il vero, finiscono male. Rimangono rancori, rabbia, ferite, e torti che non si possono perdonare..sentimenti che inizialmente ti logorano, aumentano e amplificano il dolore della separazione. Arrivi ad un punto in cui vorresti solo dimenticare, cancellare per sempre quella persona dalla tua memoria, perché ti disturba anche solo il suo pensiero, perché anche i ricordi belli non sono più così belli, quasi non hanno un senso, una ragione di esistere. Non vuoi più sapere niente dell’altro, tagli qualsiasi rapporto, elimini qualsiasi contatto. Non ne vuoi più sapere di che cosa fa, se sta bene, se ha cambiato lavoro o città, se ha un’altra storia. Non vuoi nemmeno sentirlo nominare. Ma nell’era di Facebook è difficile non sapere..anche se non vuoi sapere vieni a sapere, c’è sempre qualche amico in comune, qualcuno che non vede l’ora di raccontarti l’ultima, c’è sempre qualcuno che non sa resistere dal farsi i fatti degli altri, così ti raccontano  le ultime novità, le voci, i pettegolezzi. E all’inizio tutto questo ti infastidisce, ti fa male, si riaprono vecchie ferite, in certi casi ti sale la rabbia. Ma arriva un momento in cui niente di quello che ti dicono ti tocca più, ti sembra quasi che la persona della quale ti parlano sia qualcuno che non conosci, che non hai mai conosciuto. Quella persona ritorna ad essere l’estraneo che era prima di incontrarla, con la propria storia, la propria vita, i propri problemi…di nuovo lontano da te.

Non è questione di perdonare..io Cabiria l’ho perdonato. Ma non esiste più per me. La memoria è importante. Non esistono colpevoli ma esistono persone che cessano di esistere. E’ il minimo che possiamo fare. E’ giusto.

[ A.Baricco – Questa Storia ]


Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
  • Twitter
  • Add to favorites
  • LinkedIn
  • Live
  • PDF
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...

Crea sito web gratis